fbpx

Come far “parlare” il tuo brand

Brand probabilmente conosci l’importanza di un logo che comunichi in maniera efficace i valori della tua azienda. Ma come fare a costruire un’immagine che sia coerente e che parli correttamente di te, non solo attraverso il tuo marchio?

Vediamo alcuni modi grazie ai quali puoi far “parlare” di te il tuo brand e ottenere molti vantaggi. Quando il nostro brand “non parla” correttamente, rischiamo di confondere i nostri potenziali clienti e di conseguenza di perdere fatturato perché non siamo convincenti, o perché non è chiaro che cosa offriamo. A volte poi succede che la nostra azienda cresce e che quindi dobbiamo fare un lavoro di re-branding per stare al passo con i tempi e riuscire a esprimere correttamente ciò che pensiamo e quali sono i nostri valori, aggiornati alla situazione attuale. Infine, far “parlare” il proprio brand ci permette di creare una voce “umana”, che risulta meno fredda di una “voce aziendale” e che può coinvolgere di più le persone che ci interessano.

Strategie per far “parlare” il tuo brand

In questo articolo ti proponiamo dei facili esercizi che ti possono aiutare a per far “parlare” il tuo brand e aumentare l’engagement delle persone che si rivolgono alla tua azienda. Inizia con i primi due, e settimana prossima ti sveleremo gli altri!

1. Analizza esempi rappresentativi dei tuoi contenuti – ti abbiamo già parlato dell’importanza dei contenuti e probabilmente ne hai già prodotti diversi: video, post del blog, ebook, email… Prova a prenderne un campione rappresentativo e ad analizzarlo per capire se quello che hai fatto finora deve essere rivisto, corretto e/o aggiornato. Raccogli anche alcuni esempi provenienti dai tuoi concorrenti, per capire come comunicano e come si presentano. Ora con tutti questi esempi cerca di creare le linee guida grazie alle quali farai parlare il tu brand. Quali sono i valori che vuoi comunicare? Le sensazioni che vuoi far provare a chi legge un tuo post, visita il tuo sito, o guarda un tuo video? I colori che ti rappresentano meglio? Le parole che meglio ti descrivono? Fare una raccolta di tutti questi elementi ti mostrerà come vuoi e devi parlare ai tuoi interlocutori.

2. Descrivi la voce del tuo brand in tre parole – hai raccolto tutta una serie di suggerimenti su come vorresti che parlasse il tuo brand. Ora è il momento di arrivare a una sintesi e a un approfondimento. Questo esercizio è ancora più utile se fatto interpellando tutte le persone che fanno parte della tua azienda e che contribuiscono alla creazione di contenuti. Non solo chi si occupa di comunicazione o marketing ma ad esempio anche i venditori. Esamina con loro i contenuti che hai selezionato nel precedente esercizio e provate a rispondere a queste domande: se il tuo marchio fosse una persona, come la descriveresti a qualcuno che non l’ha mai vita? Quali sono i tratti della personalità del tuo brand che ti distinguono rispetto ai tuoi concorrenti? Per aiutarti puoi chiedere a ciascun membro del tuo team di descrivere il tuo marchio con tre aggettivi: raccoglili tutti e analizza i punti in comune, i tratti che risultano simili o identici nelle varie descrizioni. Probabilmente dovrai partire proprio da quegli aggettivi per definire meglio lo stile comunicativo del tuo brand.

Alla prossima settimana per continuare questo percorso di costruizone della voce del tuo brand.

Leave a Reply

Your email address will not be published.Required fields are marked *